Seguici su

Esplora contenuti correlati

27/02/2018

PON Ricerca e Innovazione 2014-2020: al via il Fondo di Fondi per gli investimenti in ricerca e sviluppo

Online l’avviso pubblico n. 372/2018, con le procedure di selezione dei progetti di ricerca e innovazione e i canali di contatto per i destinatari finali.

BEI Building

In attuazione del Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Innovazione 2014-2020 e allo scopo di incrementare gli investimenti in ricerca e sviluppo fornendo adeguati strumenti finanziari secondo quanto individuato attraverso la valutazione ex-ante realizzata dalla BEI nel luglio 2016, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) ha creato un "Fondo di fondi" (FdF) di rilevanza nazionale per la ricerca e l'innovazione gestito dalla BEI, in conformità con l'articolo 38, paragrafo 4, lettera b), punto i), del Common Provision Regulation (CPR) e delle disposizioni dell'"Accordo di finanziamento" stipulato il 15 dicembre 2016 tra MIUR e BEI.

Le risorse comunitarie a disposizione del Fondo di Fondi vengono investite tramite strumenti finanziari gestiti da Equiter SpA e da Banca del Mezzogiorno-MCC, operatori individuati dalla BEI, con lo scopo di veicolare ai progetti di ricerca e innovazione selezionati strumenti di prestito, equity e quasi-equity nonché strumenti equivalenti.
Gli accordi contrattuali stipulati tra la BEI con gli Operatori disciplinano le modalità di gestione, monitoraggio e controllo per l'utilizzo dell'importo iniziale per il FdF, pari a 186 milioni di euro.
Tali risorse sono così ripartite tra gli Strumenti Finanziari:

  • Fondo Ricerca e Innovazione S.r.l. (Gruppo Intesa Sanpaolo)/Equiter S.p.A: strumenti di prestito, equity e quasi-equity per un importo di 124 milioni di euro;
  • Banca del Mezzogiorno - Medio Credito Centrale (MCC): strumenti di prestito per un importo di 62 milioni di euro.

L'attuazione dello strumento finanziario interessa innanzitutto le otto regioni target del programma (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna), ma anche le rimanenti aree del Paese, nel rispetto e nei limiti di quanto previsto dall' art.70 del Reg. (UE) 1303/2013 e ss.mm.ii, a seguito della conclusione della procedura di consultazione scritta da parte del Comitato di Sorveglianza del PON Ricerca e Innovazione avvenuta il 21 giugno 2017.

Gli investimenti che i Fondi Ricerca e Innovazione potranno finanziare, comprendono attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in linea con i criteri di selezione del PON Ricerca e Innovazione e  promuovono lo sviluppo e l'utilizzo delle tecnologie abilitanti fondamentali (Key Enabling Technologies - KETs) per le aree tematiche della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI). La strategia di investimento del Fondo prevede anche la possibilità di realizzare una piattaforma nazionale per la ricerca e l'innovazione con eventuali apporti di risorse proprie da parte della BEI, di altri programmi operativi nazionali e regionali, e/o di altri intermediari finanziari nazionali e regionali.

A seguito della registrazione, l'avviso pubblico n. 372/2018 sarà pubblicato sul sito istituzionale del MIUR (sezione Amministrazione Trasparente) e sulla Gazzetta Ufficiale (sezione Estratti, sunti e comunicati).
La scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è fissata al 31 dicembre 2022, salvo completo assorbimento delle risorse disponibili, di cui verrà data opportuna comunicazione.

Risorse e approfondimenti

  • Avviso pubblico per l’erogazione di finanziamenti Fondo di Fondi PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 - 27/02/2018
    Decreto 22 febbraio 2018, n.372

    PDF

torna all'inizio del contenuto