Seguici su

Esplora contenuti correlati

Valutazione

L'immagine raffigura una persona che mostra dei grafici di valutazione


Le attività di valutazione sono effettuate per migliorare la qualità della progettazione e dell'esecuzione del PON Ricerca e Innovazione e per valutarne l'efficacia, l'efficienza e l'impatto in ottemperanza agli obblighi di legge previsti dagli articoli 54-57 del Regolamento (UE) n. 1303/2013.

La valutazione contribuisce a determinare l'impatto della politica di coesione dell'Unione Europea in relazione agli obiettivi della strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. La valutazione risponde al principio della trasparenza e deve consentire alla Commissione europea di comprendere la funzione degli interventi finanziati, con riferimento al tipo di mutamento prodotto sul territorio e alla corrispondenza tra i risultati conseguiti e gli obiettivi attesi, oltre ad offrire un supporto in vista delle future decisioni di policy.

Durante il periodo di programmazione l'Autorità di gestione si impegna a realizzare attività valutative volte al miglioramento della qualità della progettazione (valutazione ex-ante), alla valutazione in itinere e alla misurazione del grado di efficienza e di efficacia dei risultati ottenuti grazie all'impiego dei Fondi europei, in relazione al contributo apportato alla strategia dell'Unione (valutazione ex-post).
Per adempiere a queste funzioni, gli Stati membri si impegnano a fornire le risorse necessarie allo svolgimento delle valutazioni e garantiscono l'esistenza di procedure per la produzione e la raccolta dei dati necessari. Inoltre, assicurano la disponibilità di un'appropriata capacità valutativa che preveda il coinvolgimento di esperti (interni o esterni), funzionalmente indipendenti dalle autorità responsabili dell'attuazione.

Lo strumento cardine per l'organizzazione e l'esercizio delle attività valutative del PON Ricerca e Innovazione è il Piano di Valutazione, predisposto dall'Autorità di gestione a norma dell'articolo 56 del Regolamento (UE) n. 1303/2013, soggetto ad approvazione del Comitato di Sorveglianza e trasmesso alla Commissione.
Il Piano individua le regole e l'organizzazione interne, l'ammontare delle risorse finanziarie e la determinazione delle risorse umane da impiegare, le modalità di scelta dei temi e delle domande valutative nonché i meccanismi di garanzia della qualità dei processi. Inoltre, può essere sottoposto ad aggiornamenti per un miglioramento dell'efficacia valutativa e prevedere azioni da svolgere in sinergia con la Strategia di comunicazione del PON Ricerca e Innovazione al fine di diffondere presso un pubblico più ampio gli esiti conoscitivi circa l'utilità degli interventi realizzati.

In data 10 luglio 2019 il Comitato di Sorveglianza del PON Ricerca e Innovazione ha approvato con procedura scritta l'aggiornamento del Piano di Valutazione.

Valutazione Ex-Ante - Strumenti finanziari

Istruzione terziaria, pubblicati i risultati della Valutazione ex-ante 
Executive Summary Valutazione ex-ante degli strumenti finanziari nell’ambito del PON Ricerca e Innovazione 
Presentazione studio valutazione ex-ante degli strumenti finanziari 

Documenti

Report del Joint Research Center della Commissione Europea realizzato in collaborazione con Regione Puglia e MIUR dal titolo "Higher Education Instruments and Smart Specialisation. Innovative Industrial Doctorates and Higher Technical Institutes in Puglia".
https://publications.jrc.ec.europa.eu/repository/handle/JRC113412

Risorse e approfondimenti

  • Istituzione Steering Committee delle Valutazioni del Programma - 08/10/2019
    Decreto Direttoriale 8 ottobre 2019, n. 1858

    PDF

  • Piano di Valutazione PON Ricerca e Innovazione 2014 - 2020 - Testo aggiornato - 10/07/2019

    PDF

  • Valutazione ex-ante Istruzione terziaria - 16/10/2018

    PDF

  • VEXA SF PON Ricerca e Innovazione – Final Executive Summary - 15/12/2016

    PDF

  • Piano di Valutazione PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 - 17/02/2017

    PDF


07/07/2016
torna all'inizio del contenuto