Seguici su

Esplora contenuti correlati

Tumore al seno, allo studio nuovi farmaci e terapie innovative

ITA | ENG

Progetti
I progetti di ricerca, condotti nell’ambito del Dipartimento di Farmacia e Scienza della Salute e della Nutrizione dell’Università della Calabria, coinvolgono tre ricercatori e si collocano nell’area di specializzazione Salute.
Le prime due ricerche puntano ad identificare nuove strategie farmaco-terapeutiche del carcinoma mammario, che rappresenta la seconda causa di morte per cancro nelle donne. Considerato che ancora oggi si assiste in molti casi a forme di resistenza farmacologica durante la terapia con anti-estrogeni come il tamoxifene, è urgente definire terapie innovative e personalizzate che garantiscano una migliore efficacia dei farmaci utilizzati in termini di guarigioni e di qualità della vita delle pazienti. Le ricerche seguono l’approccio innovativo della medicina predittiva e personalizzata e prevedono di sviluppare nuovi farmaci che consentano anche di contenere gli elevati costi delle cure rivolte a queste patologie.
In particolare, la seconda ricerca indaga l’interazione cellula/stroma nel microambiente tumorale e il ruolo della componente staminale.
La terza ricerca punta a comprendere in che modo l’alterazione e la riprogrammazione metabolica della cellula neoplastica possano indurre la propagazione delle cellule staminali e interferire con i fenomeni di farmaco-resistenza. Lo studio è rivolto alla valutazione della biogenesi e funzionalità mitocondriale poiché negli ultimi anni è stato evidenziato un ruolo critico del metabolismo mitocondriale nell'iniziazione del tumore, progressione e metastasi.

Risorse finanziarie
I progetti sono finanziati dal PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 nell’ambito dell’Azione 1.2 “Mobilità dei Ricercatori”, Avviso “Attrazione e Mobilità Internazionale dei ricercatori” (AIM) con un finanziamento complessivo di 577.761,48 euro per la contrattualizzazione a tempo determinato di tre ricercatori.

Impatto 
Le ricerche mirano ad identificare nuovi farmaci atti a migliorare l’attuale scenario nell’approccio farmacologico del tumore al seno, in linea con l’eccellenza dell’industria farmaceutica italiana capace di trasformare la ricerca in prodotti innovativi che possono contribuire alla competitività dell’intero sistema economico-industriale. L’attività di ricerca si colloca in un ambito di grande attenzione, quale quello oncologico, che ben si raccorda con la capacità delle imprese nazionali di rispondere in modo efficace alla crescente domanda di salute e di qualità della vita in soggetti affetti da tumore. Le ricerche avranno anche il vantaggio di incentivare il network e le collaborazioni tra centri di ricerca.
Un ulteriore vantaggio competitivo della terza ricerca è quello di testare anche farmaci approvati dalla FDA, i cui profili farmacocinetici e di sicurezza sono stati precedentemente stabiliti nell'uomo, negli studi di fase I-III. Il riposizionamento di farmaci approvati dalla FDA ha il beneficio di ridurre significativamente il tempo dalla scoperta dei farmaci alle sperimentazioni sull'uomo e all'uso clinico.


19/04/2021
torna all'inizio del contenuto