Seguici su

Esplora contenuti correlati

E-Crops – Tecnologia per l’Agricoltura Digitale Sostenibile

ITA | ENG

Progetto
“E-Crops – Tecnologia per l’Agricoltura Digitale Sostenibile” è un progetto caratterizzato da una forte interdisciplinarietà con una significativa partecipazione di soggetti pubblici e privati. Il progetto mira a sviluppare e integrare nuove tecnologie per promuovere la transizione dell’agricoltura di precisione verso l’Agricoltura 4.0 nel Mezzogiorno, coniugandola con reti intelligenti e strumenti di gestione dei dati (agricoltura digitale), così da consentire l’automazione di processi in un quadro di sostenibilità agro-ambientale. Si vuole contribuire a colmare il gap di innovazione nel campo dell’agricoltura attraverso un progetto di Digital Farming che colleghi lo sviluppo di strumenti innovativi di sensing al Precision Farming, consentendo la produzione di nuovi dati e fornendo un supporto decisionale per la gestione di specifici sistemi colturali, con particolare riferimento alle filiere agro-industriali del Sud Italia. E-crops svilupperà innovazione nella sensoristica (da sensori bio-tech a sistemi di imaging) nella robotica applicata all’agricoltura e nelle tecnologie di trasmissione e gestione dei dati. Il progetto prevede l’utilizzo di un’infrastruttura per la fenotipizzazione HTP (High Throughput Phenotyping), eccellenza del Sud e unica in Italia, allo scopo di costruire rappresentazioni digitali delle colture in ambiente controllato che permettano di aumentare il livello di conoscenza ottenibile con tecniche di rilievo non invasivo.

Risorse finanziarie
Il progetto, della durata di 30 mesi, è stato finanziato dal PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 nell’ambito dell’Asse II “Progetti tematici”, azione “Cluster” che prevede il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione individuate dal Programma Nazionale per la Ricerca (PNR) 2015-2020, in particolare per l’area di specializzazione “Agrifood”. Per la realizzazione di questa iniziativa è stata concessa un’agevolazione di € 4.541.314,63 euro ai seguenti soggetti beneficiari, che hanno costituito il partenariato pubblico-privato:

  • Consiglio nazionale delle ricerche
  • Servizi di informazione territoriale Srl
  • Cantina sociale cooperativa di San Donaci Sca
  • Università del SALENTO
  • Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura (ALSIA)
  • Cantina di Ruvo di Puglia Società Cooperativa Agricola
  • Bonifiche Ferraresi Società Agricola
  • Apofruit Italia Società Cooperativa Agricola
  • Università degli Studi della TUSCIA
  • FOS Srl
  • OLEIFICO PELTOM Srl
  • SYSMAN PROGETTI SERVIZI Srl
  • D.S INGEGNERIA DEI SISTEMI Spa
  • GRUPPO ITALIANO VINI Spa

Impatto sul territorio
Il progetto muove da due considerazioni. Da un lato, la centralità del settore agro-alimentare nello lo sviluppo economico del Paese e del Mezzogiorno in particolare; dall’altro, la necessità di coniugare agricoltura di precisione con reti intelligenti e strumenti di gestione dei dati (agricoltura digitale) per consentire l'automazione di processi in un quadro di sostenibilità agro-ambientale che vede un incremento della vulnerabilità delle colture agli stress biotici ed abiotici. Allo stato, solo l’1% della superficie agricola italiana impiega tecniche di agricoltura di precisione; in questo contesto E-crops intende contribuire allo sviluppo e diffusione dell’Agricoltura 4.0 nel Mezzogiorno sviluppando tecnologie e metodologie innovative per gestire le colture ed i rischi a cui sono esposte e inserendo le nuove tecnologie nei tessuti produttivi di filiera, attraverso una serie di applicazioni pilota in grado di monitorare e gestire i processi in funzione degli obiettivi aziendali. Le ricadute di mercato ed occupazionali sono triplici: nuovi mercati per produttori di tecnologie; aumento di competitività e redditività associato ad inserimenti in organico di nuove figure professionali; opportunità per la nascita di start-up di congiunzione tra tecnologia ed agricoltura.

ULTERIORI RISORSE:

Sito del progetto

Sito CNR - Articolo sul progetto 

Sito ALSIA - Articolo sul progetto 


17/05/2021
torna all'inizio del contenuto