Seguici su

Esplora contenuti correlati

SENTINEL - Sistema di pEsatura diNamica inTellIgente per la gestioNE deL traffico pesante

ITA | ENG

Progetto
“SENTINEL – Sistema di pEsatura diNamica inTellIgente per la gestioNE deL traffico pesante”
ha l’obiettivo di sviluppare e realizzare un sistema integrato intelligente di pesatura dinamica dei veicoli che, integrandosi con altri sistemi, collabori in una gestione intelligente e predittiva del traffico di veicoli pesanti aventi condizioni di carico non compatibili con le caratteristiche della struttura viaria, smistandoli così in tempo reale sulla viabilità alternativa. L’installazione del sistema in prossimità di nodi di infrastrutture stradali, quali ponti, viadotti, tratti delicati per le caratteristiche altimetriche e/o ambientali/climatiche, ne consente l’impiego sia per la manutenzione predittiva delle infrastrutture stesse sia a supporto del controllo dei veicoli pesanti in sovraccarico. Il progetto prevede lo sviluppo di un dispositivo di pesatura dinamica innovativo e di architetture SW/HW per modelli predittivi e strategie decisionali automatiche o semiautomatiche nonché la realizzazione di un dimostratore con applicazione di modelli predittivi e relative strategie decisionali per mitigare l'impatto della verifica dei veicoli pesanti su scorrimento e sicurezza del traffico.

Risorse finanziarie
Il progetto è stato finanziato dal PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 nell’ambito dell’Asse II “Progetti tematici”, azione “Cluster” che prevede il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione individuate dal Programma Nazionale per la Ricerca (PNR) 2015-2020, in particolare per l’area di specializzazione “Mobilità Sostenibile”. Per la realizzazione di questa iniziativa è stata concessa un’agevolazione di 2.253.874,57 euro ai seguenti soggetti beneficiari, che hanno costituito il partenariato pubblico-privato:

  • ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile;
  • Consorzio TRAIN Consorzio per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie per il TRAsporto Innovativo;
  • TAKIUS Srl
  • ANAS, Società per azioni con socio unico

Impatto sul territorio
Il sistema SENTINEL si prefigura come una soluzione innovativa, integrando le più recenti tecnologie basate sulle fibre ottiche con reticoli di Bragg con sistemi ICT per gli ITS, offrendo una soluzione alle sempre più pressanti esigenze dei gestori delle infrastrutture stradali e aprendo uno scenario di vantaggio competitivo agli operatori coinvolti e al Paese sul tema delle smart road. Il dispositivo, inoltre, si coniuga con le recenti disposizioni di legge dedicate alle massime dimensioni tollerate dei veicoli che circolano sulla rete viaria nazionale e internazionale e ai pesi massimi autorizzati nel traffico internazionale e, in particolare, con il DM 6 aprile 2017 del Ministero dei Trasporti, secondo cui entro l’anno 2021 saranno adottate misure specifiche per identificare e controllare su strada i veicoli in sovraccarico.
Oltre allo sviluppo di modelli per la creazione di smart sensor, il progetto consentirà di sviluppare ulteriori soluzioni utili a realizzare sistemi di supporto rapido e precisi, in grado di intervenire sui soli mezzi in eccesso di peso o nei soli casi in cui il peso complessivo di tutti i mezzi in transito sul tratto monitorato sia prossimo alla massima portata. Il prodotto output del progetto SENTINEL, realizzato in forma prototipale e per installazione dimostrativa, ha prospettiva di ampia penetrazione nel mercato nazionale e anche oltre frontiera, considerata la grande rete autostradale distribuita lungo tutto il territorio europeo. La industrializzazione e commercializzazione del prodotto potrà consentire una crescita occupazionale specializzata in ambienti ITS ed ICT a massimo favore dei partner del progetto SENTINEL e, in particolare, delle loro strutture operative in area convergenza direttamente coinvolte.

ULTERIORI RISORSE:

Sito web del progetto

Comunicato stampa dell’ANAS (6 dicembre 2018)

Comunicato stampa dell’ENEA (6 dicembre 2018)


15/09/2020
torna all'inizio del contenuto