Seguici su

Esplora contenuti correlati

24/05/2019

visualizza su facebook visualizza su twitter visualizza su twitter


Il PON Ricerca e Innovazione porta il Fondo di fondi e le Infrastrutture di ricerca al Forum PA

Durante i due workshop organizzati nella giornata di apertura si è parlato dell’utilizzo delle risorse e dei primi risultati conseguiti nell’ambito di due importanti avvisi del Programma

L'immagine è scattata durante il workshop sul Fondo di Fondi che si è tenuto al Forum PA 2019 e ritrae i relatori


Anche quest’anno il PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 ha partecipato al Forum PA che si è svolto a Roma, presso il Convention center "La Nuvola", dal 14 al 16 maggio 2019. Quest’anno la manifestazione è stata dedicata all’innovazione, che rappresenta il motore del cambiamento per un’amministrazione in grado di creare valore pubblico. Uno degli assi portanti dell’innovazione è la ricerca, che è stata al centro di diversi workshop organizzati presso lo spazio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) durante la prima giornata del Forum PA.
In particolare, il PON Ricerca Innovazione 2014-2020 è stato protagonista con due workshop che hanno fatto il punto su due importanti operazioni sostenute dal Programma. In un’ottica di accountability, è stata data particolare attenzione all’utilizzo delle risorse, illustrando nel dettaglio anche i primi risultati conseguiti.

Il primo workshop è stato dedicato al Fondo di fondi (FdF) Ricerca e Innovazione, un fondo creato dal MIUR nell’ambito del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 con una dotazione di 270 milioni di euro da destinare ad investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle Regioni del Mezzogiorno.
L’intervento di Antonio Di Donato, Autorità di Gestione del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020, si è concentrato sugli aspetti strategico-programmatici che costituiscono la cornice di riferimento del Fondo e che caratterizzano il processo di selezione dei singoli progetti di ricerca. Dopo aver ricordato che si tratta del primo Fondo di fondi, a carattere nazionale, dedicato agli investimenti in ricerca, il dott. Di Donato ha sottolineato come già a fine 2018 l’AdG abbia dato il via libera a potenziali finanziamenti per circa 31 milioni di euro, di cui circa un terzo risultano già erogati a marzo 2019.
La parola è passata ad Alessandro Apa della Banca Europea per gli Investimenti (BEI) che ha illustrato le attività della BEI a supporto delle imprese e, nello specifico, il funzionamento dello strumento finanziario Fondo di Fondi che essa stessa gestisce, su mandato del MIUR. Tra i benefici che caratterizzano questo tipo di strumento, è stato menzionato l’effetto leva, ossia la moltiplicazione delle risorse mediante capitali di terzi, e la natura “paziente” dei capitali in gioco rispetto a quelli offerti dal mercato.
Tra gli intermediari finanziari selezionati dalla BEI per finanziare direttamente i progetti di ricerca c’è Equiter cui sono stati assegnati 124 milioni di euro. Al workshop ha preso parte Maurizio Guglielmini di Equiter che ha raccontato l’iter di pre-selezione dei progetti, avviato online a marzo 2018. In un anno di operatività si sono registrati al sito 108 potenziali beneficiari, la metà dei quali hanno completato la procedura; 20 sono state le schede analitiche di progetto (istruttoria tecnico-scientifica) compilate e inviate al team per la valutazione. Attualmente sono 8 le proposte progettuali che hanno superato la fase di valutazione istruttoria e si stima che l’intervento del Fondo dei Fondi per la loro realizzazione possa superare i 47 milioni di euro.
A dare voce ad uno dei progetti che ha già ricevuto un finanziamento è stato Michele Diaferia, AD di ITEL e della Newco Linearbeam, che ha parlato della sua esperienza diretta, con il racconto del progetto ERHA-Enhanced Radioterapy with HAdrons, uno dei progetti finanziati, che ha ottenuto un sostegno di quasi 15 milioni di euro. Il progetto, che dovrebbe realizzarsi nell’arco dei prossimi 4 anni, prevede la creazione di un acceleratore lineare di protoni per la cura del cancro: si tratta di un innovativo sistema per curare i tumori, in particolare quelli vicini agli organi vitali, senza intaccare i tessuti sani.

Sempre nella giornata del 14 maggio si è svolto il workshop dedicato all’avviso sulle Infrastrutture di ricerca, nel corso del quale sono intervenuti gli esperti del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020, Romeo Beccherelli ed Edoardo Bemporad, che insieme a Cecilia Di Carlo, tecnologo EpR in servizio presso il Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca, hanno illustrato lo stato di avanzamento dell’avviso giunto, dopo la pubblicazione della graduatoria finale, alla fase di concessione del finanziamento. Gli esperti sono entrati nello specifico dell’avviso, che prevede una dotazione finanziaria di 326 milioni di euro, dando conto dei risultati in termini di risorse e impatto, con particolare attenzione all’effetto sulle Aree Tematiche Nazionali e alle relative traiettorie di sviluppo, individuate dalla Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente.
Durante il workshop è stata ribadita l’importanza strategica delle infrastrutture di ricerca, cui l’Italia ha dedicato un vero e proprio Programma Nazionale che agisce in sinergia con i fondi europei. Dopo aver analizzato 56 infrastrutture di ricerca prioritarie per il Paese, il MIUR ne ha individuate 18 eligibili per l’accesso ai fondi del PON Ricerca e Innovazione.
L’avviso finanzia iniziative di potenziamento infrastrutturale e l’attuazione dell’intervento beneficia del regime di non aiuto, previsto dal Decreto Ministeriale n.999/2017. Nella fase di valutazione delle proposte è stata prestata una particolare attenzione ad alcuni elementi quali innovatività, originalità e utilità dei risultati attesi e sostenibilità nel lungo periodo. Tra le ricadute che l’intervento dovrebbe produrre ci sono l’aumento delle capacità scientifiche delle infrastrutture in termini di eccellenza, efficienza ed esclusività, una proiezione internazionale delle eccellenze locali e la loro capacità di integrazione in ambito europeo.

Risorse e approfondimenti

  • Workshop Fondo di Fondi - Presentazione Di Donato (slide) - 24/05/2019

    PDF

  • Workshop Fondi di Fondi - Presentazione Apa (slide) - 24/05/2019

    PDF

  • Workshop Fondi di Fondi - Presentazione Guglielmini (slide) - 24/05/2019

    PDF

  • Workshop Infrastrutture di ricerca - Presentazioni Di Carlo, Beccherelli, Bemporad (slide) - 24/05/2019

    PDF

torna all'inizio del contenuto