Seguici su

Esplora contenuti correlati

InSEA - Iniziative in Supporto al consolidamento e potenziamento dell’infrastruttura EMSO e delle sue attività

ITA | ENG

Progetto
InSEA intende avviare iniziative in supporto al consolidamento e potenziamento della infrastruttura di EMSO-ERIC e delle sue attività, nel territorio italiano e nei mari circostanti. EMSO (European Multidisciplinary Seafloor and Water Column Observatory) - ERIC (Consorzio Europeo per le Infrastrutture di Ricerca) ha la sua sede legale in Italia e si propone di osservare i fondali marini al fine di migliorare il monitoraggio ambientale e la prevenzione di eventi critici o a rischio (tsunami, terremoti o eruzioni vulcaniche sottomarine): scopo riassumibile nel motto "Observing the Ocean to Save the Earth". Questo progetto, infatti, contribuirà a migliorare la capacità del nodo italiano EMSO nel registrare i processi geofisici e ambientali nei mari prospicienti le aree delle Regioni meno sviluppate ed in transizione, attraverso le seguenti azioni: potenziamento delle dotazioni scientifiche e tecnologiche poste nei siti marini e nei laboratori di terra; costituzione di un sistema mobile di intervento a supporto di campagne di monitoraggio specifiche o in caso di emergenze ambientali; messa in rete di tutte le infrastrutture locali esistenti a copertura di una trasmissione “real time/near real time” delle informazioni e dei dati raccolti.

Risorse finanziarie
Il progetto ha ottenuto un supporto finanziario di 15.897.690,38 euro da parte del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020, nell’ambito dell’azione "Potenziamento Infrastrutture di ricerca” che sostiene progetti finalizzati al potenziamento di 18 infrastrutture di ricerca individuate dal Ministero dell'Università e della Ricerca come prioritarie nel PNIR 2014-2020, rispondenti ad uno o più ambiti ESFRI (European Strategy Forum on Research Infrastructures) e che risultino di notevole impatto sulle traiettorie della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente, incluse nell’Area “Agenda Digitale, Smart Communities, Sistemi di mobilità intelligente” e “Aerospazio e difesa”.

Impatto sul territorio
Beneficiario del finanziamento è l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. La sinergia con gli altri enti di ricerca coinvolti, nello specifico ISPRA, OGS e SZN, consentirà di raggiungere un’eccellenza nel campo delle osservazioni marine, diversificandone le ricadute in nuovi domini applicativi come la mitigazione dei rischi naturali e climatici, la sicurezza nei mari, l’interoperabilità di strumenti diversi collocati in siti di interesse scientifico e produttivo. È possibile classificare una serie di servizi che InSEA potrebbe essere in grado di erogare utilizzando le infrastrutture potenziate, in particolare: monitoraggio integrato dell’ambiente marino in tempo reale; studi e ricerche degli effetti sulla biodiversità di attività produttive; analisi ambientali in mare e studi di fattibilità; sviluppo di sensoristica e sistemi di acquisizioni dati per applicazioni marine. Tutto questo contribuirà ad attivare politiche e percorsi di attrazione di investimenti nazionali e internazionali sul territorio di riferimento che potranno avere un impatto positivo anche sulla crescita della competitività delle imprese a livello locale, nazionale e internazionale.

ULTERIORI RISORSE:

Sito INGV: progetti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia


20/05/2020
torna all'inizio del contenuto